martedì 14 marzo 2017

Lettera ad una figlia


Inizia così facile tutto: con una lettera. 

Basterebbe la A per esempio... ed ecco l'Amore. 

Me lo chiedi sempre: "chissà se mi innamorero'. E chissà se qualcuno si innamorera' di me..."
- Ah... che sospiro l'amore!
- Ahahah... quanto mi fa ridere il mio amore!
- e ancora quante A scoprirai da te nell'Amore.
Basterebbe la lettera A Gloria per comprendere tutto: A di Amore, Ah di sospiro batticuore, AhAhAh di ridere per amore.
E non pensare sia una sciocchezza! Perché le storie che finiscono hanno perso sicuramente proprio queste A.
Anzi: quando ti ritroverai accanto ad un ragazzo che ti farà ridere, non ci vorrà tanto tempo a sorprenderti con lo sguardo fisso sognante a sospirare per lui. Solo questo basterà a far nascere l'Amore.
Che vita in salita la tua: nulla di facile, tutto guadagnato dietro a grandi sacrifici. Ma quelli sono la tua differenza, quelli sono il tuo vantaggio sul resto: sono il premio per chi ti amerà a partire dai tuoi difetti.
E allora cara Gloria, tu non hai bisogno di vendere nulla in anticipo se non i tuoi difetti che non servono a spaventare ma a proteggerti, allontanando chi non è all'altezza di raccogliere i tuoi sacrifici.
Basterebbe una lettera Gloria: per te la AhAhAh.
Ridi.
Ridi figlia mia.
Perché è dalla risata che inizia l'Amore.
E soprattutto è nella risata di cuore che riconoscerai la felicità.

Nessun commento: