mercoledì 29 ottobre 2008

I NONNI MATERNI ARRIVANO A NEW YORK IN VISTA DEI PRIMI INTERVENTI


29 OTTOBRE 2008
ARRIVANO I NOSTRI....
ore 15.05: seppur con 25 minuti di ritardo, finalmente atterra al Kennedy Airport il tanto atteso e desiderato volo che accompagna Nonno Mario e Nonna Marisa in suolo USA.
Gloria e Sophia attendono l'arrivo dei nonni da almeno due settimane: non riescono più a sopportare nemmeno un minuto d'attesa!
Ma come due bambini, anche i nonni non riescono più a contenere il desidero di abbracciare le piccole.
Papà Filippo è all'aeroporto, li attende e finalmente li intravede tra la folla con bagagli al seguito: la stanchezza è camuffata dalla gioia .. ma non tarda a farsi scoprire dal solito confusionario di Nonno Mario.
Papà Filippo li aiuta con le valigie e tutti diretti verso uno dei tanti taxi gialli, predisposti al carico dei bagagli e a far accomodare i passeggeri nei sedili posteriori, Nonno Mario apre la portiera anteriore e si siede accanto all'autista che con sguardo arrabbiato e poi preoccupato capisce l'impaccio e decide di non tentare neanche di spiegare che li non si può e lo fa viaggiare ugualmente accanto a lui!!!!
Finalmente l'abbraccio è totale: Gloria e Sophia riconoscono l'arrivo dei nonni dal corridoio. Iniziano ad urlare ... impossibile non piangere.
Soprattutto per me, quella mamma che in tanti hanno definito coraggio, che in realtà oggi ha tanta paura e che attendeva forse più di tutti quell'arrivo ... come fosse tornata piccola anche lei o forse, a volte, nella vita, non si finisce mai di aver bisogno dei genitori.
E proprio come succede alle mie figlie quando mi stringo a loro nel grande lettone americano che qui chiamano "King", del re, si rilassano, sbadigliano, sorridono e si addormentano ... così a me, dopo tante notti insonni, questa sera succede di sentirmi più rilassata, cade la stanchezza e la voglia di riposare.
Ma prima il pensiero viaggia anche verso gli altri nonni, Nonno Osvaldo e Nonna Oliva, che non possono essere accanto a noi, ma che con noi oggi condividono il calvario della sofferenza: FORZA NONNI!
FORZA GLORIA ! FORZA SOPHIA ! I nonni riportano i saluti dell'Italia che prega per noi: "VI SONO TUTTI VICINO, VI ABBRACCIANO E VI INCORAGGIANO". Le mie lacrime continuano a lucidare il volto, ma stavolta voglio che non smettano perchè so che sono le lacrime di Maria, quelle che una volta scese donano la forza che nessuno toglie, proprio come ho imparato a Lourdes.
Siamo pronti ... 4 novembre ... la via del sole per Gloria e Sophia.

Nessun commento: